header
Home Email Stampa
la citta
il comune
bullet LA SCHEDA
bullet IL DONO DELLA VITA
bullet COMUNITA' PARROCHIALE
bullet AVIS
bullet PROLOCO
bullet UNIVERSITÀ 3.A ETÀ
bullet GALLERY
bullet COME RAGGIUNGERCI
bullet ELENCO TELEFONICO
il comune
il comune
il comune
bullet AMMINISTRAZIONE
bullet ATTI DI GOVERNO
bullet BANDI
bullet ALBO PRETORIO
bullet AVVISI
bullet STEMMA
bullet SETTORI
bullet MODULISTICA
il comune
aree tematiche
il comune
bullet CULTURA
bullet POLITICHE SOCIALI
bullet SPORT
bullet SERVIZIO CIVILE
bullet PSA
Varie
il comune
il comune
bullet UTILITY
bullet SVAGO
bullet ELEZIONI
bullet VARIE
il comune


 
 
 






  Posta Elettronica Certificata



Ammiistrazione Trasparente



Albo Pretorio online

Pubblicazioni Matrimonio



Bandi di Gara



Servizi al Cittadino



Delibere CC e GC



Calcola la tua IMU ONLINE



DISTRETTO SOCIO SANITARIO 3


Menu Veloce



Home | Contatti | Archivio Pubblicazioni | Indietro Cerca:




Luogo: VARAPODIO


Data: 15-12-2008

NON DIMENTICARE PER CRESCERE

Si è svolto oggi durante l'orario scolastico, presso l'Istituto Comprensivo di Varapodio, il concorso dedicato alla memoria di Antonino Polifroni. La famiglia eredi di “Antonino Polifroni”, imprenditore caduto vittima della criminalità organizzata in data 30/09/1996 e riconosciuto tale dallo Stato Italiano, nell’occasione del DODICESIMO anniversario della sua scomparsa, ha deciso di bandire 12 assegni di studio da destinare a studenti della Scuola Primaria e 8 destinati a studenti della Scuola Secondaria di Primo Grado, frequentanti gli Istituti di Varapodio. Il concorso, la cui prima edizione ha riguardato l’anno scolastico 2006/2007 (decimo anniversario), assume le caratteristiche di una “biennale”. Gli assegni di studio sono messi a concorso in memoria dello scomparso Antonino Polifroni, sulla base della valutazione "di elaborati un apposito lavoro grafico, descrittivo, oppure grafico/descrittivo sul tema della pace, legalità e quanto altro possa egli ritenere attinente alle finalità del concorso", delle condizioni di agiatezza e quindi anche della composizione del nucleo familiare di origine, ed eventualmente anche del merito scolastico del concorrente. “Noi figli, abbiamo deciso unanimanente che il concorso rivesta carattere di biennalità, e che il tema ricorrente sia sempre quello legato alla Pace e Legalità”, spiega Bruno Polifroni, maggiore dei figli dello scomparso, precisando che “a distanza di due anni, visto l’elevato clamore riscosso dal primo memorial, abbiamo deciso di riproporlo con questa cadenza, concentrandoci, ora come allora, nella direzione fondamentale del tentativo di recuperare il ricordo di chi si è battuto tenacemente (fino a pagare con propria vita) contro i soprusi della criminalità, ma anche e soprattutto per far emergere nei giovanissimi la coscienza e lo spirito nella legalità, sperando che le loro generazioni possano essere finalmente quelle capaci di fornire una svolta definitiva ad un territorio così martoriato come la Calabria. E’ infatti nostro parere che a questi concetti, da sempre presenti nella nostra famiglia, gli esseri umani vengano educati fin dalla loro infanzia, da cui il tema prescelto, allo scopo di indurre nei giovanissimi un momento di riflessione sulle negatività della violenza e dell’illegalità”. “Ci piacerebbe”, continua, “che lo Stato, in qualche modo rappresentato dall’Amministrazione Comunale, si inserisse in modo ricorrente nella nostra iniziativa, associandole, come ha già fatto l’Istituto scolastico, qualche manifestazione culturale intitolata al nostro genitore, basata comunque su altri temi come ad esempio l’arte o la musica, ma che possa costituire un momento di ulteriore reminescenza per i ragazzi delle scuole elementari e medie del luogo”. La Commissione giudicante, designata dai figli della vittima, sarà composta dal Dirigente dell’Istituto, dalla sua Vicaria Collaboratrice, dal Parroco locale, dall’Assessore Comunale di Varapodio alle Politiche sociali, e da un consigliere comunale designato dal Sindaco. Invitati a presenziare anche il Corpo della Polizia di Stato e l’Arma dei Carabinieri, che potranno far partecipare un rispettivo delegato. Nella premiazione della prima biennale, svoltasi in occasione del decimo anniversario, parteciparono il Questore di Reggio Calabria, dott. Vincenzo Speranza, il comandante della Compagnia dei Cc di Taurianova, maggiore Ciro Trentin ed altre personalità militari, nonché l’allora sindaco Orlando Fazzolari. Quest’anno la manifestazione sembra assumere maggiore risonanza, incrementandone importanza e visibilità nei confronti dell’opinione pubblica, ed in particolare nei confronti dei ragazzi che hanno partecipano accoratamente al concorso, sentendolo ormai come un appuntamento ricorrente al quale non mancare. Tra l’altro, alla premiazione finale che avverrà presumibilmente a metà febbraio 2009, dovrebbero essere presenti alcune alte personalità politiche e militari dello Stato Italiano.



Documenti Correlati





L'imprenditore

Antonino Polifroni




 
ilcomune
gost gost gost
bullet NEWS
bullet EVENTI
bullet NUMERI UTILI
bullet VIDEO
bullet LINKS UTILI
bullet Mappa del Sito  
bullet Libro degli Ospiti  
bullet Scrivici un messaggio  
bullet VOTA QUESTO SITO  
bullet Webcam P. S. Stefano  
 
SONDAGGI

bullet Sei d'accordo sull'abolizione delle provincie ?

gost gost gost
gost
guestbook
gost
forum
gost
Meteo
gost
Gemellaggio Cobram
gost
Regione Calabria
Servizio Civile
gost
Provincia Reggio Calabria
gost