header
Home Email Stampa
la citta
il comune
bullet LA SCHEDA
bullet IL DONO DELLA VITA
bullet COMUNITA' PARROCHIALE
bullet AVIS
bullet PROLOCO
bullet UNIVERSITÀ 3.A ETÀ
bullet GALLERY
bullet COME RAGGIUNGERCI
bullet ELENCO TELEFONICO
il comune
il comune
il comune
bullet AMMINISTRAZIONE
bullet ATTI DI GOVERNO
bullet BANDI
bullet ALBO PRETORIO
bullet AVVISI
bullet STEMMA
bullet SETTORI
bullet MODULISTICA
il comune
aree tematiche
il comune
bullet CULTURA
bullet POLITICHE SOCIALI
bullet SPORT
bullet SERVIZIO CIVILE
bullet PSA
Varie
il comune
il comune
bullet UTILITY
bullet SVAGO
bullet ELEZIONI
bullet VARIE
il comune


 
 
 






  Posta Elettronica Certificata



Ammiistrazione Trasparente



Albo Pretorio online

Pubblicazioni Matrimonio



Bandi di Gara



Servizi al Cittadino



Delibere CC e GC



Calcola la tua IMU ONLINE



DISTRETTO SOCIO SANITARIO 3


Menu Veloce



Home | Contatti | Archivio Pubblicazioni | Indietro Cerca:
 


News del 07-05-2011

Conclusi i festeggiamenti per celebrare il bicentenario del Comune di Varapodio

Era il 4 maggio dell'anno 1811 quando a Parigi con decreto n° 922 di Gioacchino Napoleone, Re delle due Sicilie, Varapodio veniva decretato Comune autonomo.

Nella ricorrenza del bicentenario, l'amministrazione comunale ha voluto ricordare l'evento con dei festeggiamenti che hanno visto la partecipazione di illustri personaggi, provenienti dal mondo della cultura, dello spettacolo, della musica e della televisione.

Qui di seguito riportiamo un articolo pubblicato sulla Gazzeta del Sud scritto dal corrispondente Vincenzo Vaticano:

VARAPODIO – << La storia d’Italia è la storia dei Comuni, e – volendo usare una frase forte – oserei dire che i vostri festeggiamenti assumono probabilmente un significato più importante degli stessi festeggiamenti per i 150 anni dell’Unità. Celebrando le vostre origini e i vostri avi, cementate il vostro senso di appartenenza ad una comunità politica e storica; venire qui e andare in giro a parlare con la gente è stata una straordinaria esperienza umana che equivale alla lettura di dieci dotti saggi sulla storia del mezzogiorno>>. E’ questo il senso di alcune riflessioni esternate da uno dei relatori - Gennaro Sangiuliano, vice direttore del Tg1 - durante l’incontro storico culturale tenutosi in piazza S.Stefano per celebrare – unitamente ad altri eventi – il bicentenario dell’elevazione del piccolo centro preaspromontano a Comune autonomo a far data dal 4 maggio 1811. Un convegno, dall’emblematico e significativo titolo: “ Varapodio… una storia di due secoli al servizio dei cittadini, protesa verso l’Unità d’Italia”. Storia che, la locale comunità oggi è in grado di conoscere solo grazie alle “fatiche” del compianto don Antonino Di Masi che, con la sua monumentale opera “Varapodio ieri e oggi” (frutto di oltre 40 anni di certosine ricerche storiche, archeologiche ed antropologiche) è riuscito a ricostruire fin dalla preistoria.
Oltre al citato relatore, ad intrattenere e “catturare” l’attenzione dei numerosissimi intervenuti - cittadini ed autorità politiche, militari civili e religiose – sono stati il sindaco on. Guglielmo Rositani, lo storico Giordano Bruno Guerri e il vicesindaco Orlando Fazzoalri che ha introdotto e moderato i lavori.
Illustrando, attraverso un minuzioso excursus storico i tratti salienti e le virtuose caratteristiche che hanno contraddistinto il popolo varapodiese nel suo cammino , il sindaco Rositani ha voluto, anche, evidenziare l’attivo, collettivo ed entusiastico contributo portato dai “figli” di Varapodio (alcuni veramente illustri) ai vari movimenti risorgimentali che hanno avuto come obiettivo l’unificazione dei vari stati italiani e l’affrancazione dallo straniero.<< L’adesione del Consiglio comunale alla causa garibaldina – ha ricordato tra tante altre cose – costituì a suo tempo, una coraggiosa e positiva scelta di coerenza e unità. Con la stessa coerenza e affiatamento – ha poi aggiunto – dobbiamo adesso pensare al futuro del nostro paese pensando e lavorando insieme>>.
Lo scrittore Giordano Bruno Guerri ha concluso alla sua maniera, cioè alla grande, il ciclo degli interventi dichiarando testualmente << E’ bellissimo parlare in piazza ed essere qui per festeggiare insieme a voi questo evento di micro storia in quanto sono questi eventi la base per costruire la grande storia>>. Rifacendosi, quindi, a quanto scritto nel suo ultimo libro (“Il sangue del Sud) è entrato nel vivo dell’argomento ed ha riletto le vicende del risorgimento e del brigantaggio come << “un’antistoria d’Italia” per liberare i fatti dai troppi luoghi comuni della storiografia postrisorgimentale e per evidenziare invece le conseguenze, purtroppo ancora attuali, della scelta di affrontare la "questione meridionale" quasi esclusivamente in termini di annessione, tassazione, leva obbligatoria e repressione militare>>. Dopo una lunga analisi del periodo storico preso in considerazione, Guerri ha, comunque voluto infine precisare che non si tratta di denigrare il Risorgimento, bensì di metterlo in una luce obiettiva, per recuperarlo - vero e intero - nella coscienza degli italiani di oggi e di domani.
Questo meeting di notevole spessore culturale, va subito detto, è stato solo uno degli eventi che hanno caratterizzato la “tre giorni” di manifestazioni predisposte dalla locale Amministrazione e deliberate in forma solenne con una riunione di Giunta aperta alla cittadinanza.
Esso, infatti, è stato preceduto dalla benedizione – da parte di don Mimmo Caruso – di una targa commemorativa posta in Municipio e scoperta dal sindaco, dal vicesindaco e da Francesca Testasecca (miss Italia in carica) che ha fatto da madrina.
Una torta gigante, con lo stemma del Comune, è stata subito dopo tagliata e distribuita ai presenti; decine di bottiglie di spumante sono state stappate per il generale brindisi augurale.
Nella stessa mattinata, nell’aula consiliare, il sindaco Rositani ha ricevuto una delegazione di Rieti (sua città di residenza) consegnando al presidente del Consiglio comunale reatino, Gianni Turina, una targa ricordo finalizzata a rinsaldare i rapporti tra i due Comuni.
Ricco e variegato è stato, inoltre, il programma degli spettacoli per la cui esecuzione è stato “ingaggiato” un cast di artisti davvero prestigioso: il noto presentatore televisivo Fabrizio Gatta, gli attori Pippo Franco e Lorenzo Crespi, il percussionista Tony Esposito, la cantante Micaela Foti, gli Audio 2, gli “Antigua” e altri gruppi della zona. Gli immancabili fuochi d’artificio e una solenne messa, officiata da don Mimmo Caruso, hanno concluso le celebrazioni per i due secoli d’indipendenza del Comune, rievocati, anche con una mostra fotografica e degli antichi mestieri realizzata presso la biblioteca comunale dai giovani del servizio civile.

Guarda alcuni momenti della manifestazione 

Nel corso della manifestazione è stato anche organizzato, in collaborazione con i ragazzi del sevizio civile, un concorso riservato ai bambini delle scuola primaria e secondaria di primo grado, di seguito pubblichiamo la poesia che è stata premiata per quanto riguarda la scuola secondaria di primo grado.

Voglio restare quì

 

 

Voglio restare quì

a dondolarmi

con la dolcezza della tua compagnia.

 

Io voglio restare quì,

cullata dall’odore degli ulivi,

fra le strade, “i vinei”, la gente

che mi guardano crescere.

 

Lasciatemi nelle mie piazze,

nel mio parco senza giochi a sorridere e vivere.

Lasciatemi sulla strada dei miei sogni

con i miei desideri, la mia voglia di fare.

 

Guarda la commare che ancora fila,

ascolta i canti dei tuoi ragazzi,

raccontami quello che hai vissuto.

 

Voglio crederci

nel nostro futuro insieme.

 

Varapodio, con il vento tante foglie hai perduto,

rifiorisci,

perché io voglio restare quì.

 

                                                            Vanessa Pia Ferraro

 


 




gost


 
ilcomune
gost gost gost
bullet NEWS
bullet EVENTI
bullet NUMERI UTILI
bullet VIDEO
bullet LINKS UTILI
bullet Mappa del Sito  
bullet Libro degli Ospiti  
bullet Scrivici un messaggio  
bullet VOTA QUESTO SITO  
bullet Webcam P. S. Stefano  
 
SONDAGGI

bullet Sei d'accordo sull'abolizione delle provincie ?

gost gost gost
gost
guestbook
gost
forum
gost
Meteo
gost
Gemellaggio Cobram
gost
Regione Calabria
Servizio Civile
gost
Provincia Reggio Calabria
gost